Ristoranti per bambini: ecco cosa non deve mancare nei locali family-friendly

di il 12 ottobre 2015 in Consigli per le Mamme

Ristoranti per bambini: ecco cosa non deve mancare nei locali family-friendly
Pubblicita'

Famiglia e ristorante non sempre vanno d’accordo. Alcuni genitori hanno spesso il terrore di vedere il cameriere rovesciare il vassoio a causa di uno sgambetto del loro piccolo o di sentire le lamentele degli altri clienti per il troppo baccano. E’ possibile rendere l’esperienza del ristorante più family-friendly? Secondo TheFork, piattaforma di prenotazione online dei ristoranti di TripAdvisor, sì. E non solo: una tale attenzione al cliente da parte del gestore, infatti, può essere anche una strategia per conquistare un’importante fetta di mercato, le famiglie, e di conseguenza aumentare il giro d’affari.

1- Il menù:
Non solo patatine fritte e pizza! I bambini ne vanno ghiotti, ma è utile comporre anche menù più sani ed equilibrati, magari presentati in modo originale. Offrire porzioni ridotte dei piatti à la carte e proporre in aggiunta una selezione di pappe per bambini, a un giusto prezzo sono altre strade percorribili. Infine per sedurre le papille gustative dei più piccoli e fare in modo che siano loro a chiedere di tornare al ristorante, la ricetta è proporre deliziosi dessert appositamente creati per loro.

2- L’arredamento:
Seggioloni in legno, posate per bambini, bavaglini di carta, piatti e bicchieri di plastica: sono gli ingredienti essenziali per un ristorante a misura di famiglia. Se si propone anche un buffet, è utile creare uno spazio per bambini in cui il cibo sia presentato alla loro altezza in modo che possano servirsi da soli. L’ideale sarebbe prevedere anche un angolo dedicato al gioco (una ludoteca, uno spazio giochi o un parco) o comunque mettere a disposizione dei piccoli ospiti libri educativi e giocattoli al tavolo.

3- L’accoglienza:
Una famiglia decide di tornare in un ristorante se si sente accolta nonostante gli eventuali inconvenienti legati al comportamento dei bambini durante i pasti. A questo si aggiungono le piccole attenzioni che aiuteranno i genitori a sentirsi a loro agio: accettare di scaldare un biberon, lasciare che consumino cibo preparato appositamente da casa, allattare i bambini, soddisfare le richieste di variazione del menù, ecc.

4- Il servizio:
Lo staff dev’essere consapevole che accogliere le famiglie richiede uno sforzo maggiore al momento del servizio. Bisogna quindi prepararlo agli incidenti che potrebbero dover gestire. Questa qualità del servizio, offerta con naturalezza ed efficacia, garantirà ai genitori una tranquillità di spirito di cui saranno riconoscenti.

5- Le animazioni:
Preparare un calendario di animazioni per i bambini è una strategia ben collaudata. Il ristorante dovrà non solo essere pronto ad accogliere le famiglie, ma anche programmare animazioni per sedurre grandi e piccini. Il weekend è il momento ideale per questo tipo di divertimenti destinati ai più piccoli. Maghi, truccabimbo, palloncini e una buona promozione online degli eventi sono le chiavi del successo.

Pinterest

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook