Sei una mamma lavoratrice? Ecco come non sentirti in colpa con il tuo bimbo

di il 24 febbraio 2014 in Consigli per le Mamme

Sei una mamma lavoratrice? Ecco come non sentirti in colpa con il tuo bimbo
Pubblicita'

Spesso le mamme che lavorano si sentono in colpa verso il loro bambini, ma bisogna pensare che per i nostri figli la cosa più importante è la qualità del tempo trascorso insieme e non la quantità.

E’ anche vero che basta un muso lungo, un pianto dei bimbi mentre li lasciamo alla baby-sitter o una giornata in cui siano più silenziosi per far scattare l’auto-colpevolizzazione. La domanda che ci assilla è: “E se fosse perchè lavoro e passo poco tempo con lui?”
Bisogna sempre ricordare, però, che se noi mamma siamo felici lo sono anche i nostri bambini. Educare i figli è una delle piccole fatiche quotidiane e una mamma che lavora riesce a portarla avanti con grande equilibrio proprio grazie al distacco dovuto alla sua attività.

I vantaggi di una mamma che lavora sono diversi. Per prima cosa se si è soddisfatte e gratificate si trasmette felicità ai bambini. Per loro avere il modello di una mamma felice è un motivo di orgoglio.
Inoltre, i momenti trascorsi insieme acquistano più valore. Il ritorno a casa, dal piccolo, è ogni giorno una festa per lui. Un altro vantaggio da non sottovalutare è questo: una mamma che lavora anticipa l’autonomia del bambino che sarà maggiormente pronto ad affrontare imprevisti e piccole difficoltà quotidiane.

Spero queste dritte vi possano essere utili!

Fonte | riza.it

Pinterest

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook