Mondiali di Carta: il calcio tra fumetti e figurine dagli album Panini a Topolino

di il 6 giugno 2014 in Eventi

Mondiali di Carta: il calcio tra fumetti e figurine dagli album Panini a Topolino
Pubblicita'

Mentre l’Italia seguirà col fiato sospeso le sorti della Nazionale in Brasile, dal 12 giugno al 31 luglio WOW Spazio Fumetto dedica una mostra davvero speciale ai “Mondiali di Carta”, ossia alla storia dei Mondiali di Calcio, dagli anni Trenta ad oggi, così come ci è stata raccontata da due grandi maestri del fumetto italiano come Paolo Ongaro e Marco Rota, ma anche dai mitici album di figurine Panini!

Grazie all’esposizione di preziosissimi album Panini, provenienti dalla collezione privata di Franco Dassisti, la mostra Mondiali di Carta traccia un coloratissimo itinerario cronologico che dal primo album dedicato all’indimenticato Messico ’70 ad oggi segna le tappe di un mito senza tempo, quello delle “figu” e dell’eterno “celo-manca”, che ogni quattro anni rinnova il suo rito. Saranno inoltre esposti alcuni preziosi album dei primi anni Sessanta, provenienti dal Sud America e dall’Inghilterra. Un’ennesima dimostrazione di quanto il calcio sia un fenomeno di costume in tutto il mondo, non solo da noi.

Un viaggio che traccia la storia dello sport più amato nel nostro Paese e dell’unica squadra in grado di unire, almeno per un mese ogni quattro anni, i sentimenti di 60 milioni di persone: la Nazionale Azzurra. Ogni copertina e ogni pagina di album fanno affiorare un ricordo o un’immagine legati a una partita o a un momento di grande sport. Il calcio è considerato lo sport più bello del mondo anche per quello che è in grado di trasmettere: chi si è alzato in piena notte per seguire lo storico scontro tra Italia e Germania Ovest nel 1970 ha ancora impressa in mente la gioia di quella vittoria, quella di Mazzola, Rivera e Boninsegna, così come l’amarezza per la successiva sconfitta in finale con il Brasile.

Sono momenti che, complice la televisione, sono stati rivisti infinite volte negli anni successivi, esattamente come il viso esultante di Marco Tardelli nel 1982, o Fabio Cannavaro che alza la coppa di Germania 2006. Con la speranza che anche il Mondiale 2014 possa regalare emozioni e magari portare la mitica coppa nelle mani dei nostri ragazzi. Quei momenti, le maglie colorate, i palloni sempre diversi e i volti dei campioni si potranno ritrovare in mostra, stampati sui cartoncini adesivi e sulle colorate pagine degli album Panini, al centro dei desideri di generazioni di bambini e ragazzi, impegnati nel classico “celo-manca” per trovare quello Zoff che non si decide a saltare fuori da un pacchetto o rifilare a un amico il ventesimo Montolivo…

Pinterest

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook