Arriva la prima edizione del Monopoly Giro del Mondo: le città scelte dal web

di il 10 novembre 2015 in Giochi

Arriva la prima edizione del Monopoly Giro del Mondo: le città scelte dal web
Pubblicita'

Con oltre 4 milioni di voti espressi in ben 182 Stati, gli appassionati fan del gioco in scatola più amato di sempre hanno scelto le città protagoniste della prima edizione del Monopoly Giro del Mondo, finalmente disponibile in Italia e pronta a far viaggiare in lungo e in largo chiunque voglia fare un giro, anche se per gioco, nelle nazioni che gli stanno più a cuore. Frutto di un vero e proprio referendum internazionale e popolare, la capitale del Perù, Lima, ha avuto la meglio sulle 80 contendenti, seguita dalla megalopoli cinese Hong Kong e dalla lettone Riga.

Nella rosa delle 80 città da votare (tante quanti gli anni del Monopoly), a rappresentare l’Italia hanno concorso la millenaria Roma e la romantica Venezia. La nostra capitale si è classificata al 45° posto: non sarà presente sul tabellone, ma farà comunque parte delle carte da gioco di questa speciale edizione, insieme ad altre importanti metropoli come Berlino, Parigi, Los Angeles e Rio De Janeiro. Purtroppo, invece, la Serenissima Venezia non è riuscita a ritagliarsi uno spazio, nonostante il supporto dei suoi fan, ma si è nettamente rifatta grazie all’incredibile performance del veneziano DOC Nicolò Falcone che si è recentemente aggiudicato il Campionato del Mondo di Monopoly al The Venetian di Macao in Cina.

Per raccogliere il frutto della loro encomiabile passione, i milioni di fan non dovranno far altro che procurarsi la prima e unica edizione mondiale del Monopoly Giro del Mondo e giocarci a più non posso. Farlo sarà emozionante come un vero viaggio: occorre visitare più città possibili e collezionare più timbri sul proprio passaporto, vince chi lo riempie prima. È così che l’intramontabile Monopoly ringrazia i suoi fedelissimi fan, regalando un’edizione nuova di zecca, nata dalla passione dei giocatori, e offrendo a tutti la possibilità di girare il mondo giocando.

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook