E’ possibile imparare a nutrirsi meglio giocando? Con Quercetti e Slow Food sì!

di il 21 ottobre 2014 in Eventi, Giochi

E’ possibile imparare a nutrirsi meglio giocando? Con Quercetti e Slow Food sì!
Pubblicita'

E’ possibile imparare a nutrirsi meglio giocando? Durante gli appuntamenti del Salone del Gusto e Terra Madre che animeranno Torino dal 23 al 27 ottobre 2014, Quercetti sposerà le tematiche della Fondazione Slow Food proponendo 2 laboratori dal titolo “Pixel Art” che avranno come protagonista il gioco più famoso dell’Azienda piemontese, i chiodini, e che coinvolgeranno adulti e bambini nella realizzazione di due diverse installazioni composte da 180.000 chiodini.

180.000 piccoli “pixel” in soli sei colori che l’occhio umano miscelerà dando vita a delle composizioni ricche di centinaia di sfumature. Le opere riprodurranno immagini e contenuti protagonisti del Salone del Gusto e Terra Madre, proponendo tematiche legate ai Presìdi Slow Food e ai progetti educativi nelle scuole.

OrtoPixelAutunno

Oltre a curare i laboratori dedicati al gioco, Quercetti presenterà un nuovo prodotto nato proprio dalla collaborazione fra lo storico marchio di giocattoli e la Fondazione Slow Food. Il frutto di questa collaborazione si chiama Quercetti Orto Pixel e verrà ufficialmente lanciato al Salone.

Si tratta di un gioco nato con lo scopo di insegnare ai bambini la stagionalità della frutta e della verdura nell’area mediterranea, giocando con i mitici chiodini Quercetti. Un giocattolo che unisce i valori e la filosofia di Quercetti a quelli dell’Associazione no-profit, per educare bambini e genitori a un’alimentazione sana, giocando. I proventi della vendita di questo gioco saranno destinati a finanziare i progetti educativi della Fondazione Slow Food.

Pinterest

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook