Come pulire il nasino al bambino in modo corretto e rilassato

di il 26 giugno 2013 in Salute

Come pulire il nasino al bambino in modo corretto e rilassato
Pubblicita'

Fin dai primi attimi di vita, tra mamma e bambino s’instaura una relazione esclusiva e speciale, un rapporto che si fonda sul contatto fisico e si alimenta nel tempo grazie ai gesti di affetto e di cura che la madre compie per il suo piccolo. Per rafforzare questo legame è importante che i momenti dedicati alle coccole, alla poppata, al bagnetto e all’igiene del bimbo siano vissuti serenamente da entrambi.

Tra questi riti quotidiani, c’è anche la pulizia del nasino: un gesto necessario per favorire la respirazione e renderli meno irritabili, soprattutto durante la poppata e il sonno; un’attenzione importante, anche per prevenire l’insorgere di infezioni più serie quali la rinosinusite e l’otite media. Purtroppo questo momento è solitamente sgradevole per i bimbi.

Occorre però tranquillizzare le mamme. L’aspirazione del muco, se effettuata nel modo corretto, può avvenire in modo rilassato e piacevole. In particolare, affinché la pulizia del nasino sia rapida e indolore, è necessario utilizzare una soluzione fisiologica sterile, come quella Narhinel di Novartis, in grado di ammorbidire il muco, e un aspiratore specifico per i nasini più piccoli, capace di aspirare dolcemente il muco in eccesso, liberando le vie respiratorie.

Pinterest

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook