Sport e bambini: via lividi ed escoriazioni con i medicinali omeopatici

di il 20 ottobre 2014 in Consigli per le Mamme, Salute, Sport

Sport e bambini: via lividi ed escoriazioni con i medicinali omeopatici
Pubblicita'

Con il ritorno a scuola sono ricominciate anche le ore di educazione fisica e le attività sportive che occupano tanti pomeriggi dei nostri bambini. Spesso però, tornando a casa, si scopre qualche livido e graffio in più. Anche in questo caso, i medicinali omeopatici possono diventare preziosi alleati.

Nell’epoca dei giochi ultratecnologici e della cosiddetta “generazione di nativi digitali” che spesso ha più confidenza con uno smartphone e un tablet rispetto a una palla, far praticare un’attività sportiva ai nostri bambini rimane e diventa ancora più importante per la loro salute e il loro sviluppo. Che lo sport faccia bene a corpo e mente è risaputo specie se praticato con costanza, moderazione, correttamente, tenendo conto della costituzione fisica e della personalità del piccolo. Lo sport può rivestire un ruolo centrale nella vita dei bambini, li aiuta a relazionarsi con i loro coetanei e a coltivare importanti valori come l’amicizia, il lavoro di squadra, la fiducia e il rispetto di sé e degli altri. Il movimento è inoltre necessario per combattere uno stile di vita sedentario, facilita il deposito del calcio nelle ossa, previene alcune delle patologie che possono presentarsi in età adulta, come l’ipertensione, le malattie cardiovascolari, l’obesità.

In questo periodo, i bambini hanno da poco ripreso a fare educazione fisica a scuola e a praticare sport dopo le ore scolastiche: poco importa se nuoto, tennis, ginnastica artistica o judo, quello che è sicuro è che i bimbi spesso torneranno a casa con piccoli traumi, edemi, ematomi, stiramenti muscolari, affaticamento, contusioni, distorsioni, crampi, e, a volte, fratture. Poter disporre in questi casi di una terapia naturale e più rispettosa della persona, può essere molto utile. Partendo dal presupposto che prevenire è meglio che curare, particolarmente efficaci sono quei medicinali omeopatici che sono in grado di agire in modo specifico sui traumatismi e sforzi muscolari, favorendo così il ristabilimento della condizione di salute e di benessere.

Proprio per questo è utile tenere a portata di mano una mini trousse di primo soccorso. Molto utili risultano alcuni medicinali omeopatici, come per esempio Arnica montana a diverse diluizioni omeopatiche, medicinale frequentemente utilizzato per il trattamento di traumi contusivi, sia a livello topico che per assunzione orale sotto forma di granuli. “Vale dunque la pena riservare, accanto a garze e disinfettanti, un piccolo spazio per i medicinali omeopatici, per alcuni significativi vantaggi”, come conferma la dottoressa Teresa De Monte, pediatra esperta in omeopatia, “questi medicinali sono particolarmente adatti ai bambini in quanto non presentano in genere tossicità chimica, controindicazioni e interazioni farmacologiche legate alla quantità di prodotto assunto. Se l’arnica, universalmente riconosciuta come la ‘regina’ dei traumi, solitamente utilizzata anche da moltissimi atleti, vi sono altri farmaci omeopatici utili nel primo soccorso”.

Ecco alcuni medicinali omeopatici utili al trattamento di piccoli infortuni:

  • In caso di traumi e contusioni: Arnigel, medicinale omeopatico per uso topico a base di Arnica montana. Si consiglia di applicare uno strato sottile di prodotto immediatamente dopo il trauma contusivo, per alleviare il dolore, trattare le contusioni, prevenire la comparsa di ematomi e favorirne il riassorbimento. Il gel va massaggiato sulla parte interessata fino a completo assorbimento, e non deve essere applicato in caso di tagli e ferite aperte.
  • In caso di escoriazioni: Ciderma unguento, utile se la cute non si presenta integra ma con abrasioni superficiali. Questo prodotto deve essere applicato in uno strato sottile per 1 o 2 volte al giorno. Calendula T.M. da usare come disinfettante. Bastano 4-5 gocce di Calendula disciolte in acqua per disinfettare la ferita.

Per alleviare il dolore perché grande rimedio dei traumi: Arnica montana in granuli alla diluizione 5 CH, con una posologia di 5 granuli ogni 15 minuti. Con il progredire dei sintomi si consiglia di passare alle diluizioni 7 CH e 9 CH, mantenendo lo stesso dosaggio e assumendo i granuli sotto la lingua per favorire un’azione più rapida.

Apis mellifica 15 CH, 3 granuli ogni 2 ore, da usare nelle ore successive al trauma. Utilissima per ridurre il gonfiore e le tumefazioni.

Ruta graveolens 5 CH, 4 granuli ogni ora indicata nel trattamento di distorsioni semplici o complicate, nelle lussazioni, e in tutte le lesioni traumatiche in cui prevalga il dolore e il senso di contusione che migliora con il movimento. Il suo utilizzo è prevalente nelle fasi iniziali della riabilitazione dopo il trattamento con Arnica o con Apis.

Symphytum 5 CH, 4 granuli 3 volte al dì, è utile nei postumi dolorosi dei traumi ossei e periostei, e in tutte le fratture ossee. In queste ultime, in particolare, questo medicinale viene utilizzato per accelerare la formazione del callo osseo e spesso viene dato in associazione con Calcarea phosphorica.

Ricordiamo che il bambino che pratica sport deve avere un organismo in buona salute, pertanto sono fondamentali un’alimentazione corretta ed equilibrata, una struttura muscolo-scheletrica adeguata allo sforzo fisico richiesto e un armonico equilibrio psico-fisico.

Testo a cura della dottoressa Teresa De Monte, pediatra esperta in omeopatia

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook