Chi prende l’assegno unico se i genitori sono separati?

A quale genitore spetta l’assegno unico?

La misura viene pagata al genitore che ne fa richiesta o in misura uguale a entrambi i genitori, in base agli accordi sottoscritti. In linea generali, quindi, in caso di divorzio o di separazione, l’Assegno spetta al genitore affidatario che ne fa richiesta oppure al tutore legale nell’interesse esclusivo del minore.

A quale coniuge spetta assegno unico?

La normativa vigente stabilisce chiaramente che l’Assegno Unico Universale, nel contesto della responsabilità genitoriale, viene erogato dall’INPS a coloro che ne fanno richiesta. Questo diritto spetta sia ai genitori che convivono con il figlio, sia a quelli che non convivono.

Come funziona l’assegno unico per genitori non conviventi?

Isee genitori non sposati e non conviventinn L’assegno unico è un beneficio diretto ai figli, per tanto nella DSU andrà indicato il nucleo familiare all’interno del quale vive il figlio. Quindi rispondendo alla lettrice, la madre del figlio del suo compagno deve fare l’Isee per continuare a richiedere l’assegno unico.

Chi prende gli assegni familiari in caso di separazione?

In caso di separazione legale dei coniugi, l’assegno familiare spetta al coniuge cui sono stati affidati i figli e si calcola sul reddito del suo nucleo familiare. Ciò vale anche qualora sia l’ex coniuge, in base alla sua posizione lavorativa, ad essere titolare dell’assegno (Cass. civ., Sez. lavoro, 09/09/2003, n.
Autore Cristina N 1116 Articoli
Cristina si occupa della maggior parte delle news sul mondo della moda bambino e bambina