Scambio di embrioni, il caso: i genitori biologici rivogliono i loro figli

di il 15 maggio 2014 in News

Scambio di embrioni, il caso: i genitori biologici rivogliono i loro figli
Pubblicita'

Il caso dello scambio di embrioni all’ospedale Pertini di Roma continua a far discutere e la coppia vittima dell’errore non ci sta a perdere quei bambini. Gli embrioni sono loro ma, per errore, sono stati impiantati nell’utero di un’altra donna che ora aspetta due gemelli e che vuole assolutamemnte tenerli.

Il padre e la madre da cui arrivano gli embrioni, però, non ci stanno e vogliono indietro i bambini. Sembra la trama di un film ma purtroppo non è così, è tutto vero. Lo scambio è avvenuto per la somiglianza dei cognomi. I genitori biologici vorrebbero indietro i loro gemelli ma gli altri due coniugi non vogliono accettare questa richiesta, a costo di andare in tribunale.

Queste due coppie di genitori sono molto riservate e non vogliono esporre i loro figli ad una bufera mediatica: “L’unica cosa che conta è proteggere i nostri figli. Ci sono solo i loro diritti. Stiamo vivendo un incubo. Noi possiamo sopportarlo, ma non possiamo consentire che i nostri bambini diventino vittime degli sbagli di qualcun altro”.

Nonostante ciò, resta il fatto che i bambini stanno crescendo nella pancia di un’altra donna e i loro genitori naturali non hanno alcuna intenzione di lasciarglieli.

La legge, però, dice che il figlio è della donna che li partorisce. Non ci resta che aspettare e capire come si evolveranno le cose.

Fonte e Photo | tgcom24.mediaset.it

Stampa articolo

Commenta con i tuoi amici su Facebook