Come scegliere il letto per bambini?

Come scegliere il letto per bambini?

Un’operazione certamente non facile, ma indispensabile, riguarda la scelta del letto per il proprio bambino. Una scelta da fare dopo che per mesi il piccolo è stato in culla e adesso deve abituarsi a dormire in un supporto diversi. I genitori alle prime armi difficilmente riescono a capire quale possa essere il giusto letto per il proprio piccolo, quali sono le dimensioni da rispettare, quale materasso usare.

Sul mercato è possibile trovare una grande vastità di modelli disponibili, da quelli più economici a quelli più costosi, passando per quelli con un materiale particolare. Comunque sia per fortuna oggi c’è l’online che dispensa consigli: sul web non troviamo solamente consigli sui casino online, ma anche su quale letto puntare per il bambino!

Le tipologie di letto

Guardando i vasti cataloghi, ci sono tantissime tipologie di letto per bambino che vanno scelti in base alle esigenze e anche al gusto. Ad esempio potremmo imbatterci nel letto montessoriano, un letto non alto più di 20-30 cm compreso di materasso. È anche chiamato letto Tipi in quanto ricorda le tende conoiche del nativi americani. Può essere il modello giusto se si desidera rendere autonomo il proprio bambino, facendolo scegliere e salire da solo. Inoltre è molto comodo in quanto inserendo una coperta o dei cuscini ai lati del letto si può evitare che, in caso di caduta, il bambino si faccia male. È possibile scegliere tra letti che ricordano la forma di una macchina oppure di una navicella spaziale. Insomma si può stimolare l’immaginazione e la fantasia dei bambini. In alternativa ci sono quelli semplici con testiera e pediera, sempre bassi, ma con meno decorazioni.

Il letto montessoriano è adatto dai 18 mesi in poi in quanto è il periodo in cui si muovono i primi passi e questo permette al bambino di essere indipendente e gestire i propri spazi. 

Ci possiamo imbattere poi nel famoso letto evolutivo, cioè letti per l’infanzia a misura di bambino: altri 35 cm e di dimensione 70 x 140 cm o massimo 80 x 160 cm. Sono letti senza sbarre e che permettono, anche in questo caso, la discesa e la salita del bambino. Per la sicurezza del piccolo, inoltre, i letti evolutivi sono a incastro, non lasciando nessun arnese che possa in qualche modo ferirlo.

Cosa prendere in considerazione per scegliere un letto per bambini

Quando andiamo a scegliere un letto per bambini bisogna prendere in considerazioni molti aspetti per la sicurezza, come il rispetto per la norma europea EN 716, valida per tutti i letti da bambino ad uso domestico lunghi dai 90 cm ai 140.

Se invece ci serviamo di letti con le sbarre per evitare qualsiasi caduta, queste devono avere una distanza tra i 4,5 e i 6,5 cm, in quanto c’è il rischio che infilando braccia e gambe possa rimanere incastrato.

Non devono essere presenti altri spazi vuoti che possano creare disagio e mettere al rischio la salute del piccolo e, soprattutto, il letto dev’essere stabile e resistente!

Commenta adesso
Autore Cristina N 541 Articoli
Cristina si occupa della maggior parte delle news sul mondo della moda bambino e bambina