Per la collezione AI 15-16 Mischka Aoki prende ispirazione dalla mitologia greca, ed in particolar modo dalla leggenda di “Il giudizio di Paride”, la quale viene reinterpretata in